Perchè si formano le nuvole

perche-si-formano-le-nuvole
Perchè si formano le nuvole Reviewed by on . Rating: 4.5

Le nuvole, chiamate anche nubi, sono masse visibili costituite da miliardi di minuscole gocce d’acqua o di cristalli di ghiaccio condensati, ciascuno dei quali è a sua volta formato da circa 550 miliardi di molecole d’acqua, sospesi al di sopra della superficie terrestre, nell’atmosfera. Proprio per questo motivo, per via della loro conformazione, le nuvole vengono chiamate anche idrometeore, termine con il quale si definiscono tutti i fenomeni atmosferici legati alla condensazione dell’umidità.

Come fare

  1. Le nuvole si formano perche' il vapore acqueo, per via della sua temperatura calda e della sua leggerezza, viene spinto nell'atmosfera per opera delle correnti che salgono verso l'alto.

  2. Seguendo il suo ciclo naturale, l'acqua, proveniente da oceani, mari, corsi d'acqua dolce e vegetazione, grazie al calore del sole, si trasforma in aria contenente umidità e, data la sua leggerezza, risale nell'atmosfera trasportata in alto da correnti ascensionali.

  3. Una volta superata la superficie terrestre, il vapore acqueo, a contatto con basse temperature, si raffredda fino a raggiungere la "temperatura d'equilibrio", ovvero la stessa temperatura dell'aria che lo circonda.

  4. Sospesa nell'atmosfera, questa massa d'aria umida si condensa formando delle piccole gocce che, spinte verso il basso dalla forza di gravità e, contemporaneamente, portate verso l'alto dalle correnti, rimangono "bloccate" nell'aria.

  5. Condensatesi intorno a piccole impurità (indispensabili per l'aggregazione delle molecole), queste masse di piccole gocce d'acqua o cristalli di ghiaccio formano quelle che noi chiamiamo nuvole e prendono il colore bianco riflettendo la luce del sole. Queste masse di elementi minuti e leggeri rimangono sospesi nell'aria e, mantenuti in equilibrio dalle correnti e alimentate dal vapore acqueo che arriva dalla Terra, gradualmente, aumentano di peso e di grandezza.

  6. Nel momento in cui le correnti d'aria che scorrono sotto di esse non sono più in grado di mantenerle in sospensione, le nuvole cadranno sulla Terra sotto forma di pioggia o di neve. Durante questa fase la nube prenderà un colore grigio-nero, indice del fatto che è carica di acqua e che, quindi, le gocce in quanto più dense, non sono più in grado di riflettere la luce solare.

  7. Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, la nuvola non si svuota nel generare pioggia o neve, essendo continuamente alimentata da correnti di aria carica di umidità proveniente dal nostro pianeta.

  8. Le nuvole, a seconda di come sono formate, vengono divise in varie categorie: i cirri, filamenti lunghi e bianchi composti da piccoli cristalli di ghiaccio che gli danno un aspetto traslucido, i cumuli o cumoli, che appaiono come "grumi" in gruppo o isolati, gli strati, ovvero nuvole di forma piatta e i nembi, nubi scure portatrici di pioggia.

  9. Le nubi, in quanto coprono circa la metà della superficie atmosferica, hanno un rilevante effetto sul clima terrestre e sull'equilibrio energetico tra Sole e Terra: a seconda del tipo e della collocazione, le nuvole contribuiscono a riscaldare o raffreddare l'atmosfera e a bloccare o lasciare passare le radiazioni terrestri e solari.

La Guida ti è stata utile?

Allora ti consigliamo di dare un'occhiata anche al nostro sito (sponsor)

Tag

Altre Guide che potrebbero interessarti