Cosa mangia il pappagallo?

Pappagallo alimentazione
Cosa mangia il pappagallo? Reviewed by on . Rating: 4

Tutti i pappagalli hanno una dieta vegetariana integrata, in natura la maggior parte di essi si cibano di frutta, bacche, semi più qualche larva o piccoli insetti ad eccezione del gruppo dei Loridae (lori e lorichetti) che si nutre prevalentemente di nettare e pollini.
Fornire quindi semplicemente una miscela di semi più qualche pezzetto di frutta non rappresenta per i pappagalli una dieta sana e bilanciata, i semi infatti contengono molti grassi e poche proteine inoltre sono carenti di vitamine come la vitamina A, un alimentazione di questo tipo quindi può determinare gravi carenze nell’animale e compromettere il suo sistema immunitario favorendo l’insorgenza di malattie.

Come fare

  1. In commercio potete trovare ottimi prodotti già pronti specifici per i pappagalli, una buona alternativa in sostituzione alla dieta casalinga sono i pellet, (buone marche sono Kaytee, Nutriberrys e Harrison’s) in cui tutti gli elementi necessari per una corretta alimentazione sono miscelati in modo equilibrato.

  2. Se volete invece preparare una pappa casalinga dovete evitare assolutamente i cibi grassi, salati e fritti, il cioccolato e l’avocado che sono tossici per i pappagalli. Si invece a frutta e verdura i pappagalli gradiscono banane, arance, uva, albicocche, ciliegie, fichi, fragole, mele, carote, piselli, zucchine, zucca, radicchio, peperoni rossi, fagioli e fagiolini. L’insalata e la mela sono alimenti scarsi con pochi elementi nutritivi.

  3. Come fonte di proteine potete preparare della carne magra bollita, del pesce cotto o del tonno al naturale, uova o formaggi tipo il tofu e lo yogurt mentre come fonte di carboidrati vanno bene le patate il riso o la pasta integrale cotta e scondita e il pane anch’esso integrale.

  4. I cibi fatti in casa vanno conservati correttamente in frigo e preparati poco alla volta per evitare un deperimento, preferite frutta e verdura fresche e sane colore verde scuro, arancio, giallo più ricchi di vitamine e lavatele con cura. Le verdure possono anche essere cotte al forno.

  5. Ogni tanto ma solo occasionalmente fornitegli anche qualche seme, a meno che non si tratti di pappagalli che necessitano di un buon apporto di grassi come gli ara.

La Guida ti è stata utile?

Allora ti consigliamo di dare un'occhiata anche al nostro sito (sponsor)

Tag

Altre Guide che potrebbero interessarti