Come rinvasare il bonsai

bonsai

Un’operazione indispensabile per mantenere in salute il bonsai è il rinvaso, tale procedura deve essere effettuata quando la pianta è in buona salute in modo che possa superare lo stress.
Il rinvaso viene effettuato quando il terreno è povero di nutrienti, è troppo compatto e poco drenante o quando le radici crescendo troppo fuoriescono dai fori del vaso.

Cosa serve

Vaso

Terriccio per bonsai

Akadama, pomice o lapillo

Forbicine per bonsai

Come fare

  1. Mettetevi in un posto all'ombra e riparato dal vento, per non fare seccare troppo le radici quindi estraete delicatamente il bonsai dal vaso se fatica premete con un bastoncino senza punta nei fori sotto il vaso in modo da staccare il terriccio.

  2. Durante le varie fasi del rinvaso occorre nebulizzare con uno spruzzino un po' di acqua sulle radici per mantenerle umide e non farle seccare.

  3. Una volta estratto il blocco di terra e radici iniziate con le mani a eliminare il terreno e a districare le radici che andranno tagliate in base al nuovo vaso. Accorciate le radici più grandi lasciando alcuni capillari a monte del taglio. Il bonsai dovrebbe avere delle radici grandi nella parte visibile (piede) e tanti capillari nella terra. Il bonsai una volta potato deve rientrare nel vecchio vaso senza piegare le radici e avanzare un centimetro di spazio dalle pareti del vaso.

  4. Se l'esemplare è giovane utilizzate un vaso più grande del precedente ma sempre basso, se la pianta ha già diversi anni utilizzate invece un vaso delle stesse dimensioni.

  5. Mettete sul fondo del vaso le retine per i fori quindi mettete sul fondo del vaso del materiale drenante come lapillo o pomice se usate invece la akadama setacciatela per eliminare la polvere in eccesso. Aggiungete un po' di terra dove posizionate il piede del bonsai quindi se la pianta non è stabile ancoratela con il filo di rame facendolo passare nei fori di drenaggio e poi agganciandolo al tronco o ad una radice robusta.

  6. Aggiungete ora la terra e con un bastoncino senza punta spingetela accuratamente tra le radici in modo da non lasciare spazi vuoti, quindi con un nebulizzatore annaffiate abbondantemente la pianta. Tenetela in penombra per un mesetto e non tagliate le foglie in modo da far sviluppare le radici.

La Guida ti è stata utile?

Allora ti consigliamo di dare un'occhiata anche al nostro sito (sponsor)

Tag

Altre Guide che potrebbero interessarti