Come riconoscere una vipera

riconoscere una vipera
Come riconoscere una vipera Reviewed by on . Rating: 5

In Italia sono presenti 23 specie di serpenti di cui solo 4 sono pericolose. I serpenti italiani velenosi appartengono tutti alla famiglia dei Viperini, i maggiori casi di avvelenamento sono dovuti alla vipera comune (Vipera aspis) la più diffusa sul territorio italiano.
Le vipere sono distribuite un po’ ovunque quindi non è difficile scovarle in montagna, lungo le coste oppure nelle campagne, la cosa fondamentale è comunque saperle riconoscere.

Come fare

  1. Per identificare una vipera il colore non ci aiuta molto, tali serpenti tendono ad assumere colorazioni diverse per mimetizzarsi nel terreno circostante anche se comunque non mostrano mai colori vivaci come il giallo, verde o rosso. Le vipere solitamente hanno una colorazione sul marrone rossiccio – grigio con o senza striature. Importante è invece prestare attenzione alla forma della testa, al corpo, alla coda e al morso, mantenendosi sempre ad una distanza di sicurezza.

  2. Osservate la testa: le vipere hanno una testa a forma triangolare a punta e appiattita (a differenza degli altri rettili che hanno una testa piuttosto ovoidale), con pupille allungate e schiacciate di forma ellittica tipo quelle di un gatto.

  3. Il morso presenta due denti veleniferi ben visibili e appuntiti.

  4. Il corpo delle vipere è lungo circa 60-80 cm ed è abbastanza tozzo “più largo che lungo”, ad eccezione della Vipera degli Orsini (vive negli Appennini) che ha una lunghezza di soli 40 cm. La vipera ha un andamento piuttosto lento.

  5. La coda è rastremata è molto più corta rispetto a quella della biscia.

  6. Ricordatevi di osservare qualunque serpente, velenoso o non, mantenendo sempre una distanza di sicurezza e nel caso di morso non fatevi prendere dal panico ma recatevi immediatamente al pronto soccorso più vicino cercando di fornire il maggior numero di informazioni possibili sul serpente.

La Guida ti è stata utile?

Allora ti consigliamo di dare un'occhiata anche al nostro sito (sponsor)

Tag