Come realizzare un erbario

Cichoria_Inthybus-Composite
Come realizzare un erbario Reviewed by on . Rating: 4

L’erbario è una raccolta di piante che una volta essiccate e incollate sui fogli vengono conservate con tanto di classificazione. Realizzare un erbario è piuttosto semplice vi occorrono pochi strumenti e tanta passione, la parte più complessa è la classificazione. Fate però attenzione non tutte le piante si possono raccogliere, informatevi quindi per evitare di prelevare piante protette!

Cosa serve

Piante

Fogli di giornale

Fogli bianchi

Libri

Schede per l'erbario

Colla o scotch

Taglierino

Come fare

  1. Per prima cosa dovete raccogliere le piante per le specie erbacee dovete prelevare tutte le parti (radici, fusto, foglie e fiori) per le specie arboree (alberi e arbusti) solo le parti più significative come foglie e fiori. Utilizzate una vanga o una zappa per estrarla senza rovinarla. Riponete delicatamente la piantina in una busta e portatela a casa prima che appassisca.

  2. Eliminate il terriccio facendo attenzione a non rovinare le radici o i bulbi. Se la pianta non ha dimensioni eccessive mantenetela intera senza tagliare le varie parti altrimenti dividete le radici dal fusto.

  3. In un foglio di giornale stendete separatamente le varie piantine, distendendole bene, chiudete quindi con un altro foglio di giornale facendo in modo che la piantina rimanga nella posizione che le avete dato senza piegarsi e posizionate sopra il foglio un peso, ideali i volumi delle enciclopedie.

  4. Scrivete un'etichetta provvisoria in cui riportare la località, l'ambiente e la data della raccolta. Controllate periodicamente l'essiccamento se i fogli di giornale sono umidi vanno sostituiti.

  5. Nel caso vi troviate di fronte a dei bulbi, rizomi o tuberi potete tagliarli a metà per farli seccare prima ed evitare la formazione di muffe.

  6. Quando i campioni sono essiccati vanno sistemati all'interno dell'erbario. Prendete la pianta posizionatela sul foglio bianco e fissatela con delle striscioline di carta che bloccherete con un goccio di colla o scotch o anche con degli spilli. Lasciate libero lo spazio in basso a destra dove andrete ad attaccare l'etichetta definitiva.

  7. Nell'etichetta definitiva dovete riportare, oltre al vostro nome, Flora (regione Geografica), Famiglia (famiglia botanica a cui appartiene la pianta), Nome (nome scientifico completo), Località (dove è stata raccolta), Provincia (provincia in cui è stata raccolta), Data (data della raccolta), Ambiente (ad esempio prateria, rupe, spiaggia, etc.).

La Guida ti è stata utile?

Allora ti consigliamo di dare un'occhiata anche al nostro sito (sponsor)

Tag

Altre Guide che potrebbero interessarti