Come potare le rose

potare le rose
Come potare le rose Reviewed by on . Rating: 4

Potare le rose è fondamentale per mantenerle sane e ben curate e garantira fioriture abbondanti e profumate. Le rose vanno potate anche per modellare la pianta, per ripulirle dai rami secchi o per ridurne la taglia. In linea generale se la rosa viene potata molto produce un numero minore di fiori ma di dimensioni maggiori viceversa ad una minor potatura corrisponde un maggior numero di fiori ma di dimensioni più piccole.

Prima di iniziare a potare le vostre rose dovete identificarle, ogni tipo di rosa infatti richiede una potatura diversa, ogni tipo ha un periodo adatto di potatura alcune devono essere potate molto presto mentre altre in inverno, inoltre anche l’intensità della potatura varia da tipo a tipo.

Esistono però alcune regole di base che dovete seguire.

Come fare

  1. Utilizzare sempre cesoie piuttosto grandi, ben affilate e prive di ruggine in modo da fare un taglio netto e non sfilacciato. Un taglio mal fatto rende la rosa più suscettibile a muffe e funghi. Se le vostre cesoie si sono arrugginite potete pulirle con un po’ di acqua e sapone di Marsiglia, dopo aver eliminato tutta la ruggine asciugatele e passate un goccio di olio di semi.

  2. In linea generale le bacche andrebbero tolte perché indeboliscono la pianta impedendo una seconda fioritura. Alcune rose tuttavia hanno delle bacche cosi belle che eliminarle è un peccato, in tal caso potete lasciarle e toglierle in tardo autunno quando diventano brutte e secche.

  3. Quando potate le rose ricordatevi di fare sempre tagli netti ed obliqui 0,5-1 cm al di sopra di una gemma, con inclinazione opposta a quella della crescita della gemma, in modo da non bloccare il percorso della linfa verso le gemme ed evitare un infestazione di afidi.

  4. Nel caso di rose a cespuglio per avere una seconda e terza fioritura occorre eliminare i fiori appena si seccano in modo da prevenire la formazione dei frutti, in tarda estate potete lasciarli in modo da avere le bacche ornamentali fino a novembre. La potatura va effettuata a fine estate (settembre ottobre) prima si elimina tutto il fogliame in eccesso tagliano i rami che non producono fiori e accorciando gli altri di circa 15-20 cm. Vanno eliminati anche i succhioni cioè quei rami che crescono alla base del tronco. La pianta non va lasciata troppo alta (circa 1,50 cm va bene) per evitare che il vento possa romperla.

  5. Infine le rose rampicanti, occorre osservarle con molta attenzione e pensare all’aspetto finale che vogliamo ottenere. Il rischio è quello di potare troppo alcune zone lasciando quindi dei buchi e potarne meno altre creando degli affollamenti.

La Guida ti è stata utile?

Allora ti consigliamo di dare un'occhiata anche al nostro sito (sponsor)

Tag

Altre Guide che potrebbero interessarti