Come fare essiccare i funghi porcini

essiccare funghi
Come fare essiccare i funghi porcini Reviewed by on . Rating: 4.5

Per tutti gli amanti dei funghi, l’autunno è la stagione ideale per andare nei boschi a cercarli, naturalmente è fondamentale saper riconoscere i funghi buoni da quelli velenosi e, se ne trovate in abbondanza, sapere come conservarli.

I funghi, in particolar modo i porcini, sono  ideali per preparare deliziosi sughi inoltre sono ottimi da friggere e da seccare per conservarli e gustarli durante tutto l’inverno.

L’essiccazione è la procedura ideale per conservare i funghi e per preservarne il sapore e il profumo.

Come fare

  1. I funghi vanno fatti seccare il prima possibile senza lasciar trascorrere troppo tempo dalla raccolta soprattutto se sono già un po’ vecchiotti, oppure se sono bagnati.

  2. Stendete dei fogli di giornale sul tavolo per non sporcare di terra quindi prendete un coltellino a punta e iniziate ad eliminare tutta la terra attorno al gambo, pulite anche la cappella togliendo i frammenti di foglie o di terriccio. Non lavate assolutamente i funghi da seccare!

  3. Staccate la cappella dal gambo e, posizionandovi su un tagliere, affettate i funghi in fette piuttosto spesse (5 mm circa), prendete delle cassettine oppure un asse di legno, stendeteci sopra della carta pulita (potete utilizzare i sacchetti del pane aperti o della carta forno) e disponete le fette di fungo una accanto all’altra senza farle toccare.

  4. Mettete i funghi al sole in modo da farli essiccare, controllateli e girateli delicatamente per farli essiccare completamente. Alla sera per evitare che assorbano umidita riponeteli in casa in un luogo asciutto e arieggiato e rimetteteli al sole il giorno successivo.

  5. Se abitate in campagna può capitare che qualche gazza se li porti via, in questo caso è meglio cercare di coprirli o con una rete che lasci passare l’aria oppure con una cassettina (tipo quelle della frutta) rovesciata.

  6. Quando i funghi sono completamente essiccati metteteli, ancora caldi dal sole, nei barattoli di vetro a chiusura ermetica, perfettamente asciutti, con qualche grano di pepe e una fogliolina di alloro, chiudeteli ermeticamente e riponeteli in dispensa.

  7. Nel caso il tempo non permettesse di far essiccare i funghi al sole potete metterli in una teglia con della carta forno per non farli attaccare e farli essiccare nel forno di casa. Impostate una temperatura di 45°C e la funzione ventilato, in modo da garantire un’essiccazione lenta e graduale. Lasciate la porta aperta di qualche centimetro in modo da far uscire l’umidità rilasciata dai funghi. Il tempo di essiccazione varia in base alla quantità dei funghi e alla grandezza, solitamente in circa mezz’ora dovrebbero risultare secchi. Non impostate una temperatura oltre i 45 gradi altrimenti potrebbero bruciare.

  8. Potete utilizzare i funghi secchi per preparare deliziosi sughi, naturalmente dopo averli lasciati in ammollo e averli lavati.

La Guida ti è stata utile?

Allora ti consigliamo di dare un'occhiata anche al nostro sito (sponsor)

Tag