Come determinare il pH del terreno

come-determinare-il-ph-del-terreno
Come determinare il pH del terreno Reviewed by on . Rating: 4

Innaffiare, concimare, potare, sono tutti procedimenti che servono per rendere più produttive le piante, ottenendo giardini rigogliosi e prati verdi. Ma esiste anche un altro elemento molto importante di cui tener conto, per alcune piante indispensabile e vitale per una corretta crescita: il pH.

Ma cos’è il pH? Si tratta della quantità di sostanze disciolte nel terreno che secondo una scala ben precisa possono determinare l’acidità o la basicità dello stesso. Determinando il pH del terreno, si potrà comprendere quale piante sono in grado di vegetarvi meglio rispetto ad altre.

Come fare

  1. Per conoscere il pH del suolo lo si dovrà misurare. I metodi conosciuti in merito sono diversi, quello più comune a portata di mano, consiste nell'utilizzare delle apposite cartine tornasole in grado di rilevare l'acidità del terreno.

  2. Un altro metodo più tecnologico e leggermente più costoso, consiste nell'utilizzare una sonda denominata pHmetro, in grado di determinare il pH del terreno. Per procedere si dovrà scavare una buca nel terreno, larga circa 40/50 centimetri e profonda una decina di centimetri, o poco meno (operare con una vanga). Sarà necessario procurarsi dell'acqua distillata e versarla nella buca riempiendola. Si formerà una bella pozzanghera fangosa all'interno della quale andremo ad inserire l'apparecchio (pH metro), per la misurazione dell'acidità del suolo del nostro orto o giardino. La sonda andrà tenuta con le punte immerse per almeno un minuto, dopo di che sarà possibile andare a rilevare la natura del terreno: un pH fino a 7 indica un terreno neutro; un pH superiore a 7 indica un terreno di natura basica; mentre, un pH inferiore a 7 indica un terreno acido, in questo caso tutte le acidofile come ortensie, rododendro, azalee, etc. ne trarranno giovamento.

  3. Un altro metodo semplice ed estremamente economico, consiste nel tagliare in due un bel cavolo rosso, frullarlo nell'apposito mixer ed estrarne una soluzione liquida. La poltiglia andrà versata in un contenitore di ceramica o plastica dove successivamente si aggiungerà una piccola quantità acqua distillata e due o tre cucchiai di terra del proprio giardino. Il colore che assumerà il composto determinerà il pH del terreno: il color violetto indicherà un pH neutro di circa 7; il color rosa ci indica un pH acido che va da 1 a 7; infine, il color azzurro o tendente al verde, indicherà un suolo con pH alcalino tra 8 e 14.

  4. Un pH non idoneo può essere modificato attraverso vangature profonde e l'inserimento nel terreno di concimi ed integratori minerali specifici.

La Guida ti è stata utile?

Allora ti consigliamo di dare un'occhiata anche al nostro sito (sponsor)

Tag

Altre Guide che potrebbero interessarti