Come accendere un fuoco senza fiammiferi

archetto
Come accendere un fuoco senza fiammiferi Reviewed by on . Rating: 4.5

Ogni giovane marmotta deve sapersela cavare in ogni situazione con quello che riesce a trovare sotto mano. Ecco come fare se dovete accendere un fuoco ma avete dimenticato fiammiferi e accendino a casa.

Cosa serve

Bastoncini

Corda

Pietre

Erba secca

Come fare

  1. Per prima cosa dovete procurarvi l’esca cioè il materiale da incendiare, l’esca deve essere secca, asciutta e soffice. Prendete dell’erba secca, muschio, pezzetti di corteccia secca, foglie secche o peluria di piante tipo cardo. Anche lo sterco secco degli erbivori può essere utilizzato come esca. Per facilitare l’accensione mettete anche un po’ di resina di pino è un ottimo combustibile. Conservate sempre un po’ di esca in un posto asciutto per future accensioni.

  2. Se trovate delle pietre focaie come selce o pirite sfregatele le une contro le altre o contro un oggetto metallico come un coltello, si formeranno delle scintille che serviranno per accendere l’esca. La tecnica non è molto complessa ma richiede pazienza e pratica.

  3. Un'altra tecnica è l’accensione con l’archetto; grazie all’attrito generato dallo sfregamento dei due pezzetti di legno si genera calore che permette all’esca secca di prendere fuoco. L’accensione con l’archetto è un metodo antico che richiede molto tempo e pazienza.
    Prendete un ramo flessibile di circa 50 cm piegatelo lentamente e unite le 2 estremità con una corda non troppo tesa.
    Ora cercate un bastoncino molto duro (non utilizzate legna resinosa ma orientatevi su salice o pioppo) di 30 cm con un diametro di un paio di centimetri, tagliate a punta una estremità e fate passare intorno al bastoncino la corda dell’archetto (il bastoncino deve essere perpendicolare all’archetto).
    Cercate un pezzo di legno morbido che faccia da base e create da una parte una fessura in modo da inserire la punta del bastoncino e dall’altra un taglio a V rovesciata.
    Ora prendete una pietra convessa e appoggiatela sopra il bastoncino in modo da tenerlo senza favi male e con l’altra mano muovete avanti e indietro l’archetto, l’attrito tra il bastoncino e la base creerà una polvere nera che utilizzerete per accendere la vostra esca.
    Bloccate con un piede la tavola di legno morbido e continuate a muovere l’archetto sempre più forte vicino al taglio a V si raccoglierà la cenere avvicinate la cenere incandescente all’esca e soffiate per farla accendere.
    Se non avete modo di costruire l'archetto fate ruotare il bastoncino di legno tra i palmi delle mani.

La Guida ti è stata utile?

Allora ti consigliamo di dare un'occhiata anche al nostro sito (sponsor)

Tag